Quando si inizia a riflettere sul Silenzio quasi sempre si tenta di darne una definizione e subito risulta chiara la complessità del concetto. Ma a volte è utile complicarsi un po’ la vita. E provo a convincermi che scrivere sul silenzio è doveroso perché si apprezza meno del rumore. Allora mi domando: cos’è il silenzio? Dove si trova? E perché oggi è più importante che mai? E poi ancora: il Silenzio merita tanta attenzione? Usare una serie di parole per dire ciò che non ha un suono. Un paradosso. Una montagna da scalare a piedi nudi. Il Silenzio è una condizione che gli uomini mai sufficientemente apprezzano. Anzi, a ben vedere, è sempre vissuto come un’anomalia, quasi che il rumore fosse la sola normalità. Ma il silenzio c è fuori e dentro di noi. Bisogna solo cercarlo ed imparare ad ascoltarlo. Allora riusciremo a sentire il rumore del silenzio.

 

 

L'Autore:

 

Osvaldo Semino (Capriata d’Orba 1948) vive a Novi Ligure. Dopo la maturità studia Lingue e Letterature Straniere all’Università di Genova. Ha lavorato per quaranta anni nel campo delle compagnie aeree e del turismo. È stato iscritto all’Ordine dei giornalisti e collabora tuttora a pubblicazioni e riviste di carattere storico-culturale della sua città. È appassionato di storia medievale e ama la musica lirica. Nel 2018 ha vinto la Farfalla d’oro quale primo classificato al concorso “50ePiu/ Salsomaggiore Terme” per la categoria narrativa/racconti brevi. Nel 2019 ha vinto la Libellula d’Argento per la stessa categoria quale finalista al Concorso letterario “50ePiu/Città di Baveno”. Racconti del silenzio è il suo terzo libro. I precedenti Racconti della valle e dei fiumi (2016) e Racconti dell’attesa (2017) sono sempre pubblicati con puntoacapo Editrice.

 

Racconti del Silenzio

€15.00Prezzo