La storia toccante di una relazione umana e professionale. Gianluigi Repetto affronta il tema della malattia e del dolore con attenzione ai dettagli psicologici, senza costruire (per fortuna) un ennesimo romanzo sul tema, ma anzi lavorando quasi per sottrazione, con estrema leggerezza ed empatia, costruendo una storia a suo modo esemplare.

 

 

Dal Volume: 

Che ora è?

– È presto.

– Dove vai?

– Vado in cucina, devo mangiare. Dormi tranquilla.

– Ma sono le cinque!

– Te l’ho detto che devo andare a correre.

Povera Rachele, mi dispiace averla svegliata. Giuro che ho cercato di essere il più silenzioso possibile. Ormai è fatta, speriamo che riesca a riaddormentarsi. Ho freddo, ho fatto bene a preparare il beverone ieri sera e a lasciare il bicchierone fuori dal frigo. La crema di Budwing è l’ideale per andare a correre, ti da liquidi, zuccheri a lento assorbimento, è buona e di veloce digestione, è sulla voglia di correre che non influisce per niente. Stamattina è proprio quella che manca, speriamo che mi venga mentre corro, spesso capita che dopo qualche chilometro i muscoli caldi, il cuore regolare e la sensazione di benessere che mi cattura mi facciano correre senza fatica, come non dovessi fermarmi mai. Mi piace molto correre. Ho scoperto questo sport, che prima aborrivo, da qualche anno e sono abbastanza regolare negli allenamenti.

Una Maratona lunga un chilometro

€12.00Prezzo